Category: Accadeva a Modugno il… (Page 1 of 9)

17 agosto 1861

Prima seduta del Consiglio Comunale di Modugno, città del Regno d’Italia

Prima seduta del Consiglio Comunale di Modugno, città del Regno d’Italia. In seguito alla caduta dei Borboni ed al conseguimento dell’unità l’ordinamento del decurionato, che prevedeva annualmente un sindaco e due eletti come amministratori della città, viene sostituito dal Consiglio Comunale e dalla Giunta Municipale. Primo sindaco della Modugno post-unitaria è Antonio Longo, che viene eletto proprio nella seduta del 17 agosto 1861.

15 agosto 1816

Delibera dell’Università di Modugno

Con atto deliberativo l’Università di Modugno impegna i proprietari ad anticipare al Comune le somme necessarie all’acquisto del pane che «quasi continuamente manca». La situazione era stata determinata dalla pestilenza.

15 agosto 1594

Indulgenza per chi visiterà la Cappella di Santa Maria di Modugno dal 15 al 22 agosto

Una disposizione sinodale prevede «indulgenza plenaria» per chi visiterà la Cappella di Santa Maria di Modugno «fuori di detta terra» dal 15 al 22 agosto. Un privilegio ancora maggiore era riconosciuto alla Chiesa del Carmine, la cui visita permetteva non solo l’acquisizione di indulgenze ma anche la possibilità di «cavare un’anima dal Purgatorio»

12 agosto 2012

Il 12 agosto 2012 ci lasciava don Giacinto Ardito, già parrocco della Chiesa di sant’Agostino

12 agosto 1587

Il governo di Napoli impone all’Università di Modugno di intestare tutte le sue entrate ad una sola persona

Dopo il riscatto della città dalla condizione feudale [dal 12 novembre 1581 al 4 novembre 1582] era stata infatti feudo del marchese Ansaldo Grimaldi che l’aveva acquistata per 40.000 ducati, il governo di Napoli impose all’Università di Modugno di intestare tutte le sue entrate ad una sola persona. Il provvedimento si rendeva necessario per ovviare alla perdita delle tasse che il governo centrale riscuoteva dai feudatari, l’intestazione di tutte le rendite ad una sola persona diveniva un «finto barone», faceva sì che nulla andasse perduto. Così tutte le entrate della città vengono intestate a tale Andrea Novo di Modugno, il quale, però, cedeva all’Università di Modugno quanto gli era stato intestato.

6 agosto 1595

Scomunicato Nicola Ferrante

Viene scomunicato Nicola Ferrante «per non aver voluto desistere di tagliare pubblicamente il formaggio di domenica». Questo tipo di scomunica era prevista da precisi decreti ecclesiastici, che vietavano di lavorare o commercializzare durante le festività.

24 luglio 1349

Modugno e la regina Giovanna d’Angiò

L’esercito filo ungherese, che si opponeva alla regina Giovanna d’Angiò, passa da Modugno la cui popolazione aveva lasciato la città rifugiandosi in Bari. Durante quella guerra che insanguinò le contrade di Puglia, i Modugnesi parteggiarono per la regina Giovanna.

24 luglio 1861

U trappite du uégghje russe

Il 24 luglio del 1861 si ricorda che era prevista in una località di Modugno (forse Musciano) una riunione segreta e notturna di esponenti del brigantaggio meridionale che si sviluppò subito dopo l’unità d’Italia. La riunione, però, non si tenne perché l’esercito italiano ne venne a conoscenza dopo aver catturato un corriere che si recava a Bari per informare gli esponenti del movimento di quella città. Una versione popolare, invece, parla di tradimento un uomo, scoperto nel fare doppio gioco che fece una tragica fine in quanto gettato dai briganti nella vasca della molitura, dove finì stritolato dalla macina dell’antico frantoio di usciamo che, da quel momento, fu denominato «u trappite du uégghie russe» (il frantoio dell’olio rosso). «U trappite du uégghie russe« o de Mondepeluse in contrada Musciano, denominata le carte dell’IGM Monteladrone; in realtà si tratta di una «villa» romana tardo imperiale a ridosso della via Minucio-Traiana. Oggi è, come altri beni culturali presenti nella zona industriale, in uno stato di abbandono e la sua conservazione appare seriamente compromessa.

16 luglio 1943

Bombardamento a Modugno da parte di aerei inglesi

Alle 13.00 aerei inglesi, dopo aver bombardato l’aeroporto di Palese, si presentano nel cielo di Modugno bombardano la linea ferroviaria, al fine di interrompere gli scambi tra Bari e Taranto. Una bomba, però, calde su un palazzo Piazza Garibaldi e provoca due morti.

15 luglio 1792

Mercato e Fiera del Crocifisso

Una delibera dell’Università di Modugno riconferma l’autorizzazione a «tenere mercato» con l’esenzione di ogni gabella tutte le domeniche dell’anno e alla Fiera del Crocifisso per otto giorni che «principiano dalla vigilia della seconda domenica di novembre e durano per tutta la terza domenica the detto mese». La possibilità non pagare alcuna gabella da parte dei commercianti aveva peso importante la fiera di Modugno sin dal secolo XV.

Page 1 of 9

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén